Quando acquistate un computer, sul vostro computer potreste (o meglio, dovreste!) trovare una qualsiasi versione di Microsoft Office installata sul pc. Ovviamente, il pacchetto è quello base e talvolta solo in prova per 30 giorni, al termine dei quali vi verrà domandato di effettuare l’acquisto dello stesso per mezzo carta di credito oppure tramite Paypal. Il periodo di prova è garantito anche per chi formatta un pc e scarica Office dal sito, con l’opzione di disattivare il rinnovo automatico per non avere la sgradita sorpresa di un addebito sul proprio conto corrente.

Le versioni di Microsoft Office disponibili sono quella standard, che si acquista pagando la licenza del programma una tantum, e quella “full” presente in Office 365, servizio in abbonamento a 7 o 10 euro al mese e che comprende tutte le applicazioni più 1 terabyte di spazio di memoria virtuale OneDrive. In più, sono garantiti 60 minuti di conversazioni Skype al mese.

 

Andando sul sito dedicato vi sarà possibile trovare la versione trial di Office 365, che potrete scaricare in prova nelle versioni Home e Personal, in base alla tipologia di abbonamento che volete sottoscrivere. Una volta effettuato l’accesso con l’account Microsoft già in vostro possesso o creato per l’occasione, cliccate alla voce “aggiungi un metodo di pagamento” da associare al vostro profilo.

Ultimato questo passaggio, fate click su avanti, confermate tutti i dati ed il download partirà automaticamente. Procedete con l’installazione della suite, inserite i dati dell’account Microsoft e voilà, i 30 giorni di prova sono attivi. Inutile ricordare che è bene impostare la disattivazione del rinnovo automatico sin da subito, onde evitare che la smemoratezza vi porti l’effetto negativo di non disattivare il servizio e quindi dover pagare lo stesso.

Office 365 è compatibile sia con Windows (da Windows 7 in su) che con Mac OS X. Contiene Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook, Publisher e Access.