HP Envy 15z non si può definire soltanto un nuovo notebook, ma è qualcosa in più. Il nuovo prodotto di HP sarà il primo notebook di sesta generazione che sarà dotato di AMD FreeSync, tecnologia che verrà adottata ed installata a bordo di altri portatili consumer di HP con chip Carrizo. L’HP Envy 15z avrà al suo interno APU AMD A10-8700P e AMD FX-8800P, a cui potrà essere sempre aggiunta una GPU dedicata a scelta AMD Radeon R6/R7, 1TB di spazio di archiviazione e (fino a) 8GB di RAM. I dispositivi sfrutteranno HHD, SSD e drive ibridi, avranno uno schermo da 15,6″ con risoluzione soltanto in HD, l’adozione del touch opzionale, quattro porte USB 3.0 e drive ottico opzionale. Grazie ad AMD FreeSync sarà possibile sincronizzare il frame-rate prodotto dalla scheda grafica con il refresh-rate del monitor, così da visualizzare immagini senza artefatti e lag. Il prezzo, a quanto pare, non sarà inferiore ai 500 euro.

Non solo HP Envy

L’accordo stipulato con HP per l’HP Envy 15z si può considerare una piccola vittoria per AMD nei confronti della rivale Nvidia G-synccompatibile solo con GPU di Santaclara, in considerazione del fatto che tutti i notebook HP, tra cui quello che abbiamo sopra citato ossia l’HP Envy 15z, sono basati su CPU Intel e la tecnologia adottata FreeSync potrebbe portare la stessa HP ad aumentare la produzione di portatili con APU AMD. Per ora, però, non si sa che tutti i notebook dell’azienda o alcuni di essi vedranno il cambio dei processori interni, cambiandoli in APU AMD e display FreeSync più convenienti oppure se quelli dotati di Intel rimarranno tali. L’anno prossimo, però, AMD potrebbe crescere nel settore mobile, ma non si sa se questo passo la porterà ad essere scelta rispetto a GPU Nvidia sui dispositivi portatili, dato che quest’ultima è garanzia di potenza e di migliore efficienza energetica.