Quando si utilizza un computer è facile imbattersi in problemi di diversa entità. Vi sono situazioni in cui è facile uscirne semplicemente disinstallando e reinstallando un software, riparando o cercando librerie di windows danneggiate ecc.

Vi sono casi gravi che riducono il computer ad un macchinario zoppo e non più in grado di funzionare, con la conseguenza che la sola ancora di salvezza è effettuare il ripristino all’ultimo (o al penultimo) stato, evitando così l’ultima disperata mossa della formattazione del disco fisso.

In questo articolo vi indichiamo i procedimenti da eseguire per effettuare il ripristino del sistema, sia se possedete il sistema operativo Windows 7 sia il Windows 8.x .

Come effettuare il ripristino del PC

Prima di ripristinare il pc, devo ricordarti una cosa: con questa operazione, tutte le operazioni eseguite prima della sessione precedente, ossia quella da cui si partirà per il ripristino, verranno cancellate. Ciò significa che dovrai assicurarti di aver salvato da qualche parte pacchetti di installazione di programmi da aprire successivamente.

Detto questo, l’operazione di ripristino è una cosa molto semplice, che richiederà diversi minuti prima del suo completamento, indipendentemente che usiate Windows 7 o Windows 8.1 .

Se utilizzate Windows 7, cliccate su Start, cercate “ripristino” nella ricerca rapida e cliccate alla voce Ripristina una condizione precedente del computer.

Una volta aperta la finestra, puntate il mouse su Apri ripristino configurazione di sistema e cliccate col tasto sinistro. Potrete scegliere se optare per il ripristino dell’ultima sessione antecedente quella in corso (ma ultima salvata in memoria di sistema) oppure partire da una tra quelle che la precedono.

Se, invece, possedete il sistema operativo Windows 8.x, seguite lo stesso procedimento citato nel caso di Windows 7 oppure sfruttate le nuove funzioni di reset del computer per riportare il sistema allo stato di fabbrica senza formattare il disco fisso o perdere i dati relativi alle applicazioni installate dopo l’ultimo punto di ripristino.

Oltre al metodo uguale a Win7, vi è un secondo modo per ripristinare senza che ciò porti alla cancellazione dei dati. Andate su Start, cercate Impostazioni PC, cliccate poi su Aggiorna e Ripristina e infine su Ripristina.